settimo tornante

Un delizioso ristorante vegetariano

di nina zerby

Osteria inOsteria si trova tra le verdi colline di Marostica, cittadina medievale che con le sue maestose e antica mura, i poderosi castelli e la Piazza dall’enorme scacchiera, è celebre in tutto il mondo. A due passi dal lussureggiante e verde Altopiano di Asiago e a pochi kilometri da Bassano del Grappa dopo aver percorso sette tornanti ecco che sulla strada che da Marostica procede verso le montagne dell’altopiano, potrete trovare Osteria inOsteria, un delizioso (è proprio il caso di dirlo visto ciò che potrete gustare) ristorante dove Patrizio e Tiziano, gli adorabili e accoglienti gestori, sapranno stupirvi con creazioni culinarie insolite e che difficilmente potrete dimenticare. Una fusione di gusti e profumi che spazia dall’Oriente all’Africa fondendosi con la tradizionale cucina locale veneta.

Tiziano, l’incredibile Chef, minuzioso demiurgo di queste opere culinarie, crea i suoi piatti per regalare emozioni che passano dal gusto all’olfatto. I prodotti sono tutti freschi e di stagione raccolti secondo la loro maturazione naturale. La scelta è infatti quella di cucinare in simbiosi con la natura, con i prodotti tipici della zona, prodotti freschi e di stagione.

La cucina di Osteria InOsteria associa e miscela con maestranza i frutti della terra veneta con dei sapori e profumi etnici senza l’utilizzo di carni animali.

 

Il locale ospita 35 posti a sedere dislocati in tre salette e una meravigliosa terrazza all’aperto. L’ambiente è informale, ricreato per farvi sentire a casa e a proprio agio.

Ecco un esempio dei prodotti tipici che potrete assaporare all’Osteria inOsteria.

 

ASPARAGI

Bassano offre a primavera i “Sparasi de Bassan”, di tipo bianco, raccolti prima dell’affioramento da terra.

Bassano del Grappa (VI)

 

CILIEGIE

A primavera, le colline di Marostica si imbiancano del fiore di ciliegio nel sue diverse varietà.Tipica della zoan la famosa ciliegia Sandra.

Marostica (VI)

 

BISI DE BORSO

Borso, terra avara, sa produrre gli apprezzati Bisi de bors che si distinguono per tenerezza e dolcezza.

Borso del Grappa (Tv)

 

SEDANO BIANCO

Rubbio matura in settembre un sedano bianco, tenero e gustoso , a cui fa concorrenza il sedano di Campese.

Rubbio – Campese (VI)

 

FUNGHI

In estate e fino ad ottobre la montagna e le sue pensici offrono diverse varietà di funghi: mazze tamburo, finferli, chiodini e porcini.

Altopiano di Asiago – Monte Grappa (VI)

 

OLIVO

A Pove si coltiva l’olivo. Infatti, l’ufficiale denominazione di Pove è Conca degli Ulivi, e proprio a Pove viene prodotto un olio extravergine d’oliva DOP di eccellente qualità.

Pove del Grappa – Marostica (VI)

 

RADICCHIO

Il radicchio di Treviso. É famoso per il suo colore rosso che ricorda i vini di quella terra, il suo sapore dolce-amaro.

Castelfranco Veneto (TV)

 

FAGIOLI

Fagiolo di Lamon della Vallata Bellunese è un prodotto ortofrutticolo italiano a Indicazione geografica protetta. La semente è coltivata nei soli territori di Lamon e di Sovramonte.

Lamon (BL)

 

MIELE

Il miele del grappa è un prodotto di nicchia sul piano qualitativo. Miele monoflora (acacia e castagno) e miele multiflora (di collina e di alta montagna).

Pedemontana

 

CASTAGNE

Nel paessaggio collinare fre Brenta e Piave si estondo i castagni, piante enormi, vecchie di centinaia di anni, con i loro frutti.

Valrovina (VI)

 

VINO

Bassano e d’intorni offre una variegata varietà di vini Doc.

Breganze – Asolo – Verona

inosteria.it

photo courtesy Osteria InOsteria