isole di venezia

L'ISOLA PIU' ESCLUSIVA DELLA LAGUNA DI VENEZIA: SANTA CRISTINA

di federica lago

Se pensate di conoscere Venezia, la laguna e le sue isole, oggi vi stupiremo accompagnandovi nella più esclusiva fra tutte: l’Isola Santa Cristina

Ma facciamo un passo indietro: avete mai visto la laguna di Venezia dall’alto, magari su un aereo diretto in qualche capitale europea? Non è affascinante? Uno specchio d’acqua di 55mila ettari separato dal mare da lingue di sabbia, che cambia colore, forma, seguendo il ritmo delle maree, Patrimonio Unesco. Giudecca, Burano, Mazzorbo, Torcello, Sant’Erasmo, Pellestrina le più note, ma poi ci sono altrettanti fazzoletti di terra a portata di barca, per circa 118 isole, ognuna con una peculiarità da scoprire, che la rende unica, al mondo!

Tra tutte queste abbiamo scelto di raccontarvi di Santa Cristina, una isoletta speciale, dal 1985 di proprietà della famiglia Swarovski che, da settembre 2016, ha deciso di condividere questo gioiello e di affittarla per brevi soggiorni.

I primi insediamenti risalgono al quinto secolo. L’isola allora faceva parte di un gruppo di “isole giardino”, dove furono edificate chiese, monasteri e conventi che qui prosperarono per diversi secoli – prima di essere abbandonati durante il Quattrocento. Santa Cristina rimane l’unica sopravvissuta di questo magico arcipelago.

Il progetto è ambizioso: oltre all’ottocentesca Villa Ammiana, nel parco circostante di 30 ettari sono stati piantati numerosi alberi da frutto, albicocche, prugne, fichi e arance, ma anche ulivi e viti da cui si ottiene l’acquavite Ammiana. Nei giardini crescono le orchidee e trovate anche un bosco dove fanno il nido i pavoni selvatici.
Un vero paradiso!

Ma non finisce qui: nei piani di sviluppo c’è la volontà di installare un allevamento di pesci, con le specie della laguna ovviamente, per preservare tecniche di allevamento antiche che stanno andando perdute. Obiettivo finale, diventare autosufficienti.

Per l’ Università Cà Foscari di Venezia, che ha condotto uno studio specifico su questo luogo, siamo di fronte ad uno dei più suggestivi e incontaminati tratti della laguna: i ricercatori l’hanno definita una interessante “anomalia” ambientale, “una sorta di valle da pesca in miniatura, localizzata però non nei pressi della gronda, ma in mezzo alla laguna stessa. Secondo gli studiosi, il buon grado di conservazione ambientale, fa di Santa Cristina un luogo di elevato interesse naturalistico e scientifico, nonché un privilegiato laboratorio sul campo tuttora attivo.

Se volete trascorrere un weekend davvero esclusivo, con gli amici, questa è la soluzione ideale: 9 camere per 16 posti, una piscina all’aperto, un grande patio con il camino, un’altana per godere del paesaggio della laguna, favolosa al tramonto, passeggiate in frutteto o escursioni in barca alla scoperta di altri preziosi lembi di terra.

 

veniceprivateisland.com

photo courtesy

Venice Private Island