ANFITEATRO DEL VENDA

LET THE MUSIC PLAY!

di nina zerby

Estate, giardini, luci colorate, musica e amici.

E’ arrivata l’estate e con l’estate la meraviglia di ville e giardini incantati che finalmente potranno spalancare i loro cancelli segreti e farci rivivere una nuova stagione. La voglia di uscire, di ascoltare della buona musica, assaporare un fresco drink, magari con della frutta, e parlare sotto le stelle con gli amici fino a tarda notte, si fa decisamente sentire. Perchè la nostra estate italiana è così, è sempre stata così. E dopo quasi 4 mesi in cui ci siamo sentiti protagonisti di uno scenario surreale, le cose sembrano riprendere una specie di normalità.

E’ vero, possiamo elencare una miriade di concerti cancellati o rimandati al 2021, ma è arrivato il momento di concentrarsi sulle buone notizie: le ripartenze e le riaperture. 

Alzi la mano a chi non sono mancati i concerti e tutte le emozioni che prima, durante e dopo un evento, si provano.
Io la alzo di sicuro!
E con una totale sincerità posso ammettere che per settimane non ho fatto altro che domandarmi quando sarebbe arrivato il fatidico momento in cui alla risposta “speriamo presto” avrebbe preso posto una data definitiva.  

E finalmente la risposta è arrivata e dal 15 giugno, spettacoli e concerti hanno ripreso il via. Si tratta di un via libera in sordina ed inizialmente non potrà essere tutto come lo ricordavamo, ci saranno misure restrittive e di sicurezza da rispettare ma a noi questo di certo non spaventa, noi che pensavamo fino a qualche giorno fa di non poter assaporare l’estate italiana come la conosciamo qui, in casa nostra. E proprio qui, a casa nostra, esiste un luogo magico, immerso nella natura. 

Lo spazio, lo sappiamo, parla da sé. L’Anfiteatro del Venda si trova all’interno dei vigneti della azienda agricola Ca’ Lustra Zanovello, nel cuore dei Colli Euganei, 20 km a sud di Padova.

 

 

 

 

Appena sopra i vigneti più alti e panoramici, al margine dei boschi del monte Venda, potete immergervi in questo bellissimo teatro naturale, tra la rigogliosa vegetazione e un silenzio fatto di canti di grilli e rumori di foresta. Qui ci si siede sull’erba, davanti al grande palco di larice. Ad accogliervi una casetta di legno per la registrazione, la mescita del vino, e la poesia dell’insieme. Cosa c’è di più bello se non la libertà di potersi sdraiare sull’erba su di una coperta, con il cielo sopra la testa e lasciandosi trasportare da canzoni d’autore, musica per il cinema e pièces teatrali? Io credo gran poco, almeno per quanto riguarda la stagione estiva a due passi da casa mia!!
Per il momento le date fissate in calendario sono cinque di cui una la serata d’inaugurazione del 16 giugno scorso ma il programma è in continuo aggiornamento e così, speranzosi di poter gioire di nuove poesie sotto le stelle, nel frattempo, ci segnamo in agenda questi appuntamenti.

 

 

 

 

 


anfiteatrodelvenda.it

photo courtesy
Anfiteatro del Venda